#BlogTour – Legata alla terra – Chiara Kiki Effe

Oggi TSD è lieto di partecipare al blog tour organizzato da Paper Purrr di Miriam Rizzo per il libro “Legata alla terra” dell’autrice Chiara Kiki Effe!

Trama
Alba è ancora una bambina quando si accorge di essere diversa da tutti quelli che conosce.
Le accadono strane cose: a volte percepisce dei sussurri, flebili voci che paiono portate dal vento, che la fanno voltare. Forse qualcuno la sta chiamando? Non ha paura, no. Vorrebbe solo capire.
Nata nel 1946 da una famiglia di contadini, a Quota di Poppi, Alba cresce serena e felice ed è brava a scuola. Il suo sogno? Diventare una maestra e, con tanto studio e un aiuto dal destino, ci riuscirà e si trasferirà a Norcia, un paese a cui rimarrà legata per la vita.
Lì potrà veramente conoscere il suo dono? Potrà essere se stessa, così speciale e indispensabile per le persone?
A Norcia conoscerà, tra gli altri, anche Geremia, che le cambierà la vita.
Un romanzo a metà tra lo storico e il fantasy che condurrà il lettore attraverso la Toscana l’ Umbria, alla scoperta di paesi medievali e splendidi paesaggi.

Recensione a cura di Fabiola Màdaro
“Legata alla terra” è il romanzo di esordio di Chiara Kiki Effe e da queste pagine scaturisce tutta la dolcezza, la genuinità e la naturalezza di un primo romanzo che, però, con parole semplici e a tratti vagamente infantili, già lasciano trasparire la capacità dell’autrice di saper raccontare, emozionare e commuovere.
La storia, raccontataci direttamente dalla piccola Alba, o meglio dalla sua “anima bella”, attraversa diverse epoche, partendo dagli anni ‘50, quando la nostra protagonista è ancora solo una bambina, andando poi indietro alla fine del 1800 grazie alle pagine del diario di una sua bisnonna, per poi andare ancora molto più indietro nel tempo, fino all’anno 1000, con una bella immersione in un’atmosfera medievale, con accenni storici ai Conti Guidi e alle loro conquiste, per poi raccontare la leggenda della Contessa Matelda, amante assassina, forse mai veramente amata. Punita per i suoi crimini, si racconta che ancora oggi il suo spirito vaghi irrequieto tra le mura del castello. La sua leggenda e il suo fantasma sono parte integrante di questa storia fantastica, aggiungendo quel pizzico di mistero in più.

Ho sempre pensato che l’amore non è mai un errore.

Alba è l’essenza della purezza, dell’ingenuità, ma è anche una ragazza forte e decisa. Non risparmia i suoi sentimenti e insegue i suoi sogni. Tutto ciò che fa, lo fa con il cuore e noi con lei, perché è inevitabile appassionarsi a ogni sua avventura, ogni sua scelta, seppure apparentemente sbagliata.

Alba, bambina mia, non dovrai mai avere paura delle anime, non vogliono farti del male, loro cercano aiuto da te, escogitano modi anche tremendi per attirare la tua attenzione, magari non sanno come farlo in maniera più gentile, ma devi stare tranquilla, non devi aver paura.

Ha un “dono” Alba, un’eredità di famiglia a cui non può e non vuole sottrarsi. Lo ha da sempre, ma ne prende coscienza lentamente. Non ne ha paura quando lo scopre, lo accetta e cerca di comprenderlo, ci mette un po’ prima di saperlo gestire, ma poi impara a conviverci e non può più farne a meno. E sarà questo dono a renderla speciale e diversa per sempre.

Entrammo passando dal ponticello, attraverso il grande portone di legno massiccio ed entrammo dentro le mura merlate. Sembrava di essere stati catapultati in un’altra epoca.

Le descrizioni di luoghi e personaggi sono dettagliate, ricche, mai pesanti e danno la sensazione di essere letteralmente avvolti dalle atmosfere ricreate. Il racconto in prima persona accentua questa percezione, come di una cosa che sta accadendo proprio a noi, proprio ora.
Alba ci racconta la sua vita senza rimpianti, senza rimorsi, solo con la consapevolezza che così doveva andare.

Ogni volta che si sceglie una strada piuttosto che un’altra, ci lasciamo indietro infinite possibilità.

In tutto il romanzo si percepisce la presenza costante dell’amore, in tutte le sue forme: l’amore per la vita, l’amore incondizionato per la famiglia, l’amore per la fede e anche e soprattutto l’amore carnale, proibito ma nonostante tutto puro come quello unico e intenso che vivrà nella sua breve vita. Si, perché Alba incontrerà l’amore, lo scoprirà disarmante e travolgente e il suo incontro con Geremia cambierà per sempre entrambe le loro vite.

Quando due anime si cercano, perché una volta erano unite, anche divise da distanze notevoli, saranno sempre attirate l’una verso l’altra. Per quanto possiate tentare di vivere separati, gli eventi vi riavvicineranno sempre. Per quanto possiate rinnegare l’amore che sentite l’uno per l’altra, esso vincerà sempre. Fate la vostra scelta, ne avete facoltà. Ma dovete sapere che niente potrà separarvi per davvero. Vi ritroverete comunque sullo stesso cammino.

Un romanzo spirituale che, arrivando fino ai giorni nostri, parla di anime che cercano la strada giusta, di anime che si cercano per percorrerla insieme, non importa quanto ci vorrà.
Arricchito dalle descrizioni di luoghi storici e d’arte, questo romanzo a metà tra lo storico e il fantastico ci fa vivere un viaggio insolito, a volte vagamente inquietante, ma mai banale e che lascia alla fine un senso di pace e tranquillità, perché così come Alba, anche noi sappiamo che non poteva andare diversamente.

 

Copertina flessibile: 368 pagine
Editore: Independently published (4 maggio 2018)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1981010238
ISBN-13: 978-1981010233
Link acquisto cartaceo: Legata alla terra
Link di acquisto ebook: Legata alla terra

 

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente L'inganno - Thomas Cullinan Successivo I leoni di Sicilia. La saga dei Florio - Stefania Auci