L’oro del Lago Maggiore – Marco Martignoni

Trama: Luglio 1943. Pietro e i suoi tre migliori amici vedono le loro vite intrecciarsi con un’operazione segreta disposta da Mussolini nei giorni della sua caduta, causa la riunione del Gran Consiglio del Fascismo. Quel giorno Pietro e altri muratori sono sequestrati da uomini della Milizia, arrivati a Luino da Roma, e costretti a lavorare in segreto fino a notte in due tunnel sotterranei, per nascondere dei beni misteriosi. La notte si conclude tragicamente. Aprile 2013. Elisa Grassi, giovane commissario capo, deve correre in Piazza San Babila a Milano, in piena notte. È stato violato il caveau di una banca da alcuni scassinatori, che non sono riusciti a concludere il colpo prima di fuggire. Elisa risolve il caso in poche ore, ma l’esame dei beni ritrovati nel caveau la conduce su una pista più interessante e pericolosa, tanto da portarla a svolgere una serie di frenetiche indagini fra Roma e Lugano. Sfugge a un attentato, incontra un grande amore e conosce una donna speciale. È lei a rivelare la storia di una barra d’oro da 400 once: una vicenda che alla fine conduce il commissario in un tunnel della Linea Cadorna, dove tutto era iniziato 70 anni prima…

Recensione a cura di Roberto Salsi:

L’ idea di per se’ non è originale, anzi si potrebbe parlare di un genere molto in voga soprattutto tra i noiristi emiliani, come Valerio Varesi, Luigi Guicciardi o Giuliano Pasini, solo per fare qualche nome; si tratta di misteri insoluti che affondano le loro radici nella Seconda Guerra Mondiale e nella Resistenza in special modo, che dopo settant’anni riemergono dalle nebbie del tempo per essere dipanati dagli eredi (di sangue o morali) dei protagonisti.

In questo romanzo Marco Martignoni costruisce una vicenda molto credibile, ben congegnata e circostanziata, avvalendosi anche di mappe inserite nel testo per facilitare l’orientamento del lettore.

La scrittura è scorrevole e il ritmo diviene sempre più incalzante, soprattutto nella seconda metà, dove il lettore è trascinato per mano, da Milano, alla riviera Ligure alla Svizzera, passando per i paesini del lago Maggiore, con l’intento di capire se tutte le tessere del puzzle hanno trovato la giusta collocazione.

L’unica critica che mi sento di fare è nei confronti di alcuni personaggi eccessivamente stereotipati, come la giovane commissario bella, buona, brava e sportiva, che si innamora di uno dei protagonisti anch’egli bello, elegante, perfetto, e non vado oltre per non fare spoiler.

Nel complesso è stata una piacevole lettura per qualche ora di sana evasione.

Formato: Formato Kindle

Dimensioni file: 1789.0 KB

Lunghezza stampa: 218

Editore: ZeroUnoUndici (3 novembre 2017)

Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Lingua: Italiano

ASIN: B0775GF19X

Link d’acquisto: L’oro del lago Maggiore

 

 

 

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente “Vita di Leonardo” di Bruno Nardini, una biografia che si legge come un romanzo… Successivo La settima piaga - James Rollins