Il mistero del Cifrario di Beale

A cura di Roberto Orsi

Risultati immagini per cifrario beale

Oggi TSD vi porta indietro di due secoli. E vi porta negli Stati Uniti alla ricerca di un tesoro nascosto.

Siamo nel 1817 e un certo Thomas Jefferson Beale con la sua compagnia di 30 uomini si mise all’inseguimento di un’orda di bufali a nord di Santa Fè.

Questi uomini mai avrebbero pensato che una battuta di caccia si potesse trasformare in qualcosa di diverso. Una notte, accampati in un piccolo burrone, trovarono l’oro! Per 18 mesi, divennero dei “minatori”, si misero a scavare e trovarono una grande quantità di oro e argento.

Nel 1819 tornarono in Virginia e lì nascosero il tesoro in una buca profonda un paio di metri, nella contea di Bedford.

Il problema è che ad oggi nessuno sa dove si trovi esattamente questo tesoro…. Proviamo ad immaginare come potrebbe essare andata al suo ritorno…

Thomas entrò nella taverna dell’amico Robert Morris, da tempo voleva bere una delle sue birre preferite. In quei mesi gli era mancato, non poco.  

Robert era, come sempre, dietro al bancone intento a lavare i boccali che la cameriera 

Dorothy aveva prontamente riportato dai tavoli. Alzando lo sguardo s

i ritrovò l’amico che avanzava nel locale, con uno sguardo che non riconosceva. Non lo vedeva da quasi due anni, ma a giudicare dall’aspetto sembrava ne fossero passati almeno dieci.

“Thomas, amico mio! Sei tornato finalmente, ti avevo dato per disperso ormai”

“Caro Robert, è un piacere rivederti, avevo decisamente bisogno di tornare alle vecchie abitudini”. Il tono di voce di Thomas Jefferson Beale non sembrava corrispondere esattamente all’euforia che poteva traspirare dalle parole pronunciate. Qualcosa non andava, l’oste se ne rese subito conto.

“Anche io sono contento di rivederti Thomas, ma ho come il sospetto

Risultati immagini per cifrario beale

 che qualcosa non vada, sicuro di sentirti bene? Ci conosciamo da tanto tempo, a me puoi dirlo”, Robert si avvicinò all’amico guardandolo negli occhi.

“Io sto bene, almeno per il momento. Mi fido ciecamente della tua onestà Robert, ti racconterò tutto ma devi promettermi che non ne farai parola con nessuno”. Lo sguardo di Thomas era così serio che l’oste non potè in alcun modo rifiutarsi.

“La nostra battuta di caccia si è trasformata improvvisamente in qualcosa di diverso”, Thomas fissava un punto imprecisato nel vuoto, sembrava non essere più li. “All’inizio non ci siamo resi conto, ma presto abbiamo capito che avevamo trovato qualcosa di incredibile. Era oro, amico mio, autentico e fottutissimo oro!”.

“Mi stai prendendo in giro Thomas?”

“No Robert, non posso dilungarmi nelle spiegazioni ma devo ripartire domani all’alba. Ho ragionato tanto, non ho molti amici fidati in questa contea. Tu sei uno di quelli, forse l’unico. Vado via per un periodo, non so quanto, solo Dio forse lo sa. Ti lascio questa cassetta: all’interno ci sono le indicazioni per recuperare il tesoro che abbiamo sepolto. Ti spedirò nei prossimi mesi la chiave per decifrare quanto è scritto dentro la cassetta, tieni tutto e non farne parola con nessuno. Trascorsi dieci anni da oggi, se non dovessi più tornare, ti autorizzo ad aprirla. Me lo prometti?”

L’oste non credeva ai suoi occhi e alle sue orecchie. Per un attimo pensò che l’amico fosse impazzito durante la battuta di caccia che lo aveva tenuto per diversi mesi lontano da casa. “Non so che dire Thomas, sai che siamo amici da tanto tempo, ma mi sembra tutto assurdo”.

“TI capisco ma ti chiedo di fidarti di me, ancora una volta, come in passato. Non posso spiegarti tutto adesso ma ho bisogno davvero di una persona fidata a cui lasciare questo segreto. Fallo in nome della nostra amicizia di lunga data”. Il tono di Beale era quasi supplicante.

“Va bene, conserverò questa cassetta per te e seguirò le tue istruzioni”…

Siete curiosi di sapere se Beale è mai tornato dal suo secondo viaggio? Cosa era nascosto all’interno della cassetta che Thomas lasciò a Robert? E Robert, ebbe la forza di resistere per dieci anni prima di curiosare all’interno?

Risultati immagini per cassetta beale

Beale non torno più in Virginia. Passarono dieci anni e Mottis, rispettando la promessa fatta al suo amico, aprì finalmente la cassetta misteriosa.

Thomas vi raccontava la storia della scoperta dell’oro e invitava l’oste a dividere il tesoro in 31 parti uguali: una per sé e una da consegnare al parente più stretto di ciascuno dei suoi trenta uomini.

All’interno trovò anche tre fogli pieni zeppi di numeri apparentemente senza senso: Il primo messaggio avrebbe indicato il luogo del tesoro, il secondo la descrizione ed il terzo i nomi dei compagni di Beale.

Risultati immagini per cifrario bealeI crittogrammi dovevano essere tradotti attraverso quella chiave di decifrazione promessa da Beale, che avrebbe permesso la lettura delle pagine numeriche altrimenti incomprensibili.

Ma la chiave di decifrazione non arrivò mai all’oste. Mottis si trovò tra le mani carta straccia, senza valore, impossibile da comprendere. La posizione del tesoro rimaneva un mistero.

Un mistero che è tale ancora oggi. Solo il secondo foglio, anni dopo venne decifrato da un amico di Robert Mottis. Tale documento svelava l’ammontare del tesoro e come era stato nascosto da Beale e i suoi compagni…purtroppo non rivelava dove.

Quasi come una beffa, il secondo foglio si concludeva con le parole: Il documento numero uno descrive la posizione esatta del sotterraneo, perciò non si avranno difficoltà a trovarlo.

La chiave del documento numero due era racchiusa nella Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti d’America.

Ma la Dichiarazione d’Indipendenza non forniva la chiave per il crittogramma del documento numero uno, quella chiave così disperatamente ricercata.

I messaggi nascosti nei tre fogli sono composti da una sequenza di numeri e si è compreso che la chiave di lettura è posta in tre libri. I numeri in questione indicano pagine e posizione delle lettere da trovare, una volta unite tutte le singole lettere si ha il messaggio completo. Finora è stato interpretato solo il secondo, a partire dalla Dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti. Gli altri due sono tuttora irrisolti.

I decrittatori – o per essere più precisi gli aspiranti tali – lo hanno attaccato più volte, tentando con la Costituzione, con questo o quel libro della Bibbia, con Shakespeare. Inutilmente. Tutti i tentativi sono andati a vuoto, non si è mai trovato il testo di riferimento per decifrare i messaggi nascosti negli altri due fogli.

Chissà se qualcuno di voi, su TSD, sarà cosi bravo da riuscire a decifrare i due documenti ancora misteriosi? Non vi sembra anche una bella base per un thriller storico? Se a qualche autore venisse in mente di scrivere un romanzo su questo mistero irrisolto, attenzione perché Steve Berry lo ha già sfruttato e inserito nel suo libro “Il patto dei giusti”.

Per gli amanti del mistero, vi lasciamo di seguito il contenuto dei tre fogli misteriosi lasciati da Thomas Beale…chissà se qualcuno di voi riuscirà mai a decifrarli?

 

 

Prima parte

Il luogo del tesoro

 

71, 194, 38, 1701, 89, 76, 11, 83, 1629, 48, 94, 63, 132, 16, 111, 95, 84, 341, 975,

14, 40, 64, 27, 81, 139, 213, 63, 90, 1120, 8, 15, 3, 126, 2018, 40, 74, 758, 485,

604, 230, 436, 664, 582, 150, 251, 284, 308, 231, 124, 211, 486, 225, 401, 370,

11, 101, 305, 139, 189, 17, 33, 88, 208, 193, 145, 1, 94, 73, 416, 918, 263, 28, 500,

538, 356, 117, 136, 219, 27, 176, 130, 10, 460, 25, 485, 18, 436, 65, 84, 200, 283,

118, 320, 138, 36, 416, 280, 15, 71, 224, 961, 44, 16, 401, 39, 88, 61, 304, 12, 21,

24, 283, 134, 92, 63, 246, 486, 682, 7, 219, 184, 360, 780, 18, 64, 463, 474, 131,

160, 79, 73, 440, 95, 18, 64, 581, 34, 69, 128, 367, 460, 17, 81, 12, 103, 820, 62,

116, 97, 103, 862, 70, 60, 1317, 471, 540, 208, 121, 890, 346, 36, 150, 59, 568,

614, 13, 120, 63, 219, 812, 2160, 1780, 99, 35, 18, 21, 136, 872, 15, 28, 170, 88, 4,

30, 44, 112, 18, 147, 436, 195, 320, 37, 122, 113, 6, 140, 8, 120, 305, 42, 58, 461,

44, 106, 301, 13, 408, 680, 93, 86, 116, 530, 82, 568, 9, 102, 38, 416, 89, 71, 216,

728, 965, 818, 2, 38, 121, 195, 14, 326, 148, 234, 18, 55, 131, 234, 361, 824, 5,

81, 623, 48, 961, 19, 26, 33, 10, 1101, 365, 92, 88, 181, 275, 346, 201, 206, 86,

36, 219, 324, 829, 840, 64, 326, 19, 48, 122, 85, 216, 284, 919, 861, 326, 985,

233, 64, 68, 232, 431, 960, 50, 29, 81, 216, 321, 603, 14, 612, 81, 360, 36, 51, 62,

194, 78, 60, 200, 314, 676, 112, 4, 28, 18, 61, 136, 247, 819, 921, 1060, 464, 895,

10, 6, 66, 119, 38, 41, 49, 602, 423, 962, 302, 294, 875, 78, 14, 23, 111, 109, 62,

31, 501, 823, 216, 280, 34, 24, 150, 1000, 162, 286, 19, 21, 17, 340, 19, 242, 31,

86, 234, 140, 607, 115, 33, 191, 67, 104, 86, 52, 88, 16, 80, 121, 67, 95, 122, 216,

548, 96, 11, 201, 77, 364, 218, 65, 667, 890, 236, 154, 211, 10, 98, 34, 119, 56,

216, 119, 71, 218, 1164, 1496, 1817, 51, 39, 210, 36, 3, 19, 540, 232, 22, 141, 617,

84, 290, 80, 46, 207, 411, 150, 29, 38, 46, 172, 85, 194, 39, 261, 543, 897, 624, 18,

212, 416, 127, 931, 19, 4, 63, 96, 12, 101, 418, 16, 140, 230, 460, 538, 19, 27, 88,

612, 1431, 90, 716, 275, 74, 83, 11, 426, 89, 72, 84, 1300, 1706, 814, 221, 132,

40, 102, 34, 868, 975, 1101, 84, 16, 79, 23, 16, 81, 122, 324, 403, 912, 227, 936,

447, 55, 86, 34, 43, 212, 107, 96, 314, 264, 1065, 323, 428, 601, 203, 124, 95, 216,

814, 2906, 654, 820, 2, 301, 112, 176, 213, 71, 87, 96, 202, 35, 10, 2, 41, 17, 84,

221, 736, 820, 214, 11, 60, 760.

 

Seconda parte

La descrizione

 

Beale 2.svg

 

Terza parte

I compagni

 

Beale 3.svg

Facebook Comments

Precedente Mediche o streghe? - Prima parte Successivo Fuoco invisibile - Javier Sierra