Il quadro segreto di Leonardo – Fabio Delizzos 

Trama
Quale mistero nasconde il ritratto più enigmatico di Leonardo Da Vinci?
Roma, 1516. Nella vita di Leonardo da Vinci c’è una donna, affascinante e misteriosa. Una donna con un dono speciale che, insieme alla sua bellezza, suscita le brame di uomini potenti. Leonardo fa di tutto per proteggerla e spera di riuscire presto a portarla con sé in Francia. Una notte, nei pressi di Castel Sant’Angelo, è testimone involontario di un omicidio. Sulle prime sembrerebbe un caso di ordinaria criminalità, ma qualcosa di oscuro si sta invece muovendo nell’ombra: un antico segreto è stato violato e un oggetto molto prezioso è stato rubato da un monastero. Leonardo è chiamato dal cardinale Bernardo Dovizi da Bibbiena a indagare sull’accaduto, per rintracciare gli artefici del furto: ma più scava in quel mistero, più si convince che c’è un collegamento tra i furti e l’omicidio cui ha assistito. Eventi terribili stanno per abbattersi su Roma e la donna che ama potrebbe essere in serio pericolo. Ha così inizio, per Leonardo, una corsa contro il tempo tra tetre sale anatomiche, meandri di antichi monasteri e misteri biblici. Riuscirà a scongiurare la minaccia che incombe sulla Città Eterna e sulla donna che ama?
Eventi terribili stanno per abbattersi sulla città eterna.
Quale codice si cela dietro il ritratto più famoso della storia?

Recensione a cura di Matteo Palli
Devo dire la verità, mi sono approcciato alla lettura di questo libro con qualche remora. Non tanto per l’autore che, pur non avendo mai letto, sapevo essere ottimo e vero e proprio “cavallo di razza” del genere, ma per mie preclusioni.
Mi spiego: Il thriller storico, diventato ormai, giustamente, genere letterario a tutti gli effetti, accanto ad opere di altissimo livello (cito le prime due che vi vengono in mente il monumentale “Il nome della Rosa” e l’ambizioso “Q”) presenta una quantità di uscite, di qualità modesta, che nel solco del super famoso “Il Codice da Vinci”, si sono moltiplicate. Pensiamo ai titoli e alle copertine e analizziamo alcune parole…Mistero, segreto, monaci, libro maledetto, quadro misterioso… Quanto sono inflazionate? Quanti libri, molto simili ci sono capitati per le mani. Quanti racconti, promettono dal titolo chissà quale mistero salvo poi sgonfiarsi pagina dopo pagina. E poi l’altra peculiarità diffusissima consistente nel prendere personaggi storici famosi e renderli investigatori e detective costruendogli addosso ruoli spesso anacronistici.
Questa è la posizione, opinabile ci mancherebbe, con la quale ho preso in mano questo libro. Ma l’onestà intellettuale che dovrebbe avvolgere ciascuno di noi, mi ha portato a resettare i miei pregiudizi e a immergermi con mente libera nella lettura.
Ho trovato un libro ben scritto, che ha nel ritmo veramente incalzante il suo punto di forza. Un Leonardo, celebrato nel 2019 di grandi ricorrenze, veramente credibile.
Un personaggio avanti con gli anni che non ha perso la sua curiosità verso tutto ciò che lo circonda e che, nonostante potrebbe vivere agiato dedicandosi alle sue grandi passioni, non ha paura di sporcarsi le mani per la ricerca del giusto e per svelare un mistero che coinvolge la donna che ama.
Circondato da personaggi realmente esistiti e di fantasia, che si amalgamano in modo perfetto come un vero thriller storico richiede. Sullo sfondo una Chiesa corrotta e oscura, con prese di posizione coraggiose dell’autore che sfociano anche in blasfemia nel cercare di dare spiegazioni logiche (siamo sempre in presenza di Leonardo da Vinci!) a passaggi delle Sacre Scritture.
Non è difficile affezionarsi a questo Leonardo, forse un po’ moderno, ma ben costruito.
Le idee e le invenzioni si susseguono, qualcuna spiazza durante la lettura ma la postfazione dell’autore oltre a evidenziare il grosso lavoro di ricerca fatto (per il quale gli va dato grosso merito) rende tutto molto credibile e anche le “licenze” prese da Fabio Delizzos non risultano forzate.
Ben delineati gli amici e i personaggi che affiancano Leonardo in questo fitto intrigo.
Sobria ma romantica la storia di amore che leggera scorre lungo le pagine sovrapponendosi con il thriller in un ottimo connubio. Ed è proprio quando il cuore prende il sopravvento sull’ intelletto che Leonardo si spoglia della sua proverbiale intelligenza e lucidità diventando reale e addirittura impulsivo.
Come un thriller che si rispetti, cambia continuamente lo scenario. I buoni e i cattivi si cambiano il ruolo più volte. Lo ammetto: a un certo punto non ci capivo più nulla e mi ero totalmente perso…Poi entra in gioco l’autore che con capacità, attraverso la lucidità del protagonista, dipana l’intrigo, sorprende e rende tutto molto chiaro.
Il mistero del quadro. Non è certo difficile capire di quale dipinto si parli, ma la costruzione con un colpo di pennello per volta crea ugualmente un alone di mistero e alla fine la luce emanata dalla tela sfonda l’oscuro che avvolge gran parte del racconto.

Copertina flessibile: 336 pagine
Editore: Newton Compton (19 settembre 2019)
Collana: Nuova narrativa Newton
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8822733843
ISBN-13: 978-8822733849
Link di acquisto cartaceo: Il quadro segreto di Leonardo
Link di acquisto ebook: Il quadro segreto di Leonardo

 

Facebook Comments

Precedente Lettura Condivisa di Febbraio: il sondaggio! Successivo Sulla strada della memoria