La cospirazione dell’inquisitore – Giulia Abbate

Trama

All’alba del XIV secolo, in un feudo isolato tra i boschi della marca papale, la vita della giovane vedova Elisa è sull’orlo del baratro. La sua più cara amica Gisella è stata arrestata con l’accusa di stregoneria, e l’infamia rischia di coinvolgere anche lei. Sopravvissuta a un’infanzia luttuosa, vedova dell’antico signore del feudo e madre di una figlia nata già orfana, secondo il buonsenso Elisa dovrebbe lasciare il mondo per entrare in convento. Invece lei resiste, per sua figlia e per sé stessa, con la speranza battagliera in un futuro migliore. E quando nel feudo arriva un potente inquisitore papale, la sua speranza si fa più concreta. Riccardo appartiene a un nobile casato milanese e prima di diventare frate domenicano è stato un uomo d’armi, esperto del mondo in tutti i suoi aspetti. L’attrazione tra i due scoppia inesorabile, ma l’inquisitore ha un compito difficile da portare a termine: da lui dipendono la vita o la morte di Elisa, e niente e nessuno potrà condizionare le sue decisioni. Riuscirà Elisa a scalfire il cuore indurito di Riccardo e a trovare in lui un alleato contro il destino che sembra tramarle contro? Sullo sfondo di un medioevo burrascoso, una storia d’amore appassionante con due protagonisti indimenticabili.

Recensione a cura di Maria Rita Truglio

Immagina di vivere al tempo in cui la caccia alle streghe è normale amministrazione giornaliera e anche un pretesto di vendetta.
Immagina, proprio per questo, di dover dosare le parole e tenere per te opinioni e pensieri perché una parola non detta può essere salvezza.
Immagina adesso di essere una donna divenuta vedova in giovanissima età con una figlia da crescere e mal voluta nell’ambiente in cui vivi.

Ed ecco che in questo momento sei entrato nei panni di Elisa degli Altoviti protagonista indiscussa di questo romanzo di Giulia Abbate.
Non hai mai avuto vita facile: tuo padre è morto in uno scontro politico e tua madre si è rinchiusa in un convento perdendo ogni giorno di vitalità.

Quando tutto le pareva troppo difficile, quando si chiedeva per quanto tempo avrebbe ancora tirato avanti con quella vita grama prima di ammalarsi e morire, pensava a sua madre

Entri a far parte degli Altoviti una famiglia ben vista in quel piccolo feudo della marca papale, in attesa di andare in sposa a uno dei fratelli. E pure lì la vita si fa beffe di te. Alberto, tuo marito, perde la vita durante una missione lasciandoti sola in una vasca piena di squali.
Eppure non ti scoraggi, ti fai forza e vai avanti a testa alta anche e soprattutto per il bene di tua figlia Matilde. Sfidando chi vorrebbe pure te chiusa in un convento.
Elizabeth Stanton disse che <<la migliore protezione che qualsiasi donna possa avere è il coraggio>>  e tu reincarni alla perfezione questa citazione.
Lo dimostri anche il giorno in cui catturano colei che più di tutti ti è stata vicino, aiutandoti nei momenti bui. Accuse di stregoneria  gravano sulla reputazione della tua amica Giselle.

Tutti sapevano che lei voleva bene a Giselle ma al borgo, e anche al castello con gli Altoviti, aveva dovuto ostentare forza, sicurezza, solo velata di una vaga preoccupazione

Vorresti solo gridare la tua disperazione per questo mondo ingiusto e lo fai anche se non nel modo consueto.
Attraverso la scrittura dell’autrice, ruvida e aderente al tempo, trovi sfogo raccontandoci con l’educazione e la fermezza che ti compete, i giorni successivi alla cattura della tua amica.
Mai mostrare debolezza di fronte a chi ti vuole sconfitta e a suo tempo dimostrarsi accondiscendenti quando serve; sempre e solo per proteggere chi ti sta accanto.
Ti permetti di cedere solo lontano da occhi indiscreti. Sei pur sempre un essere umano.

Ora le porte del suo cuore potevano disserrarsi, le finestre aprirsi. Ora poteva tremare, mordersi le labbra, torcersi le mani, ficcarsele nei capelli senza nascondersi…insomma preoccuparsi in santa pace.

Adesso hai una missione: scoprire il perché delle accuse rivolte a Giselle.

“Ogni cosa ha una ragione”

Ti trovi tuo malgrado in mezzo a intrighi che l’autrice non ti risparmia facendo però uscire quella parte di te che da tempo si era sopita. L’inquisitore giunto per indagare ti scombussola la vita. Ti senti strana: per quanto tempo hai messo da parte il tuo essere donna? Sai che stai per entrare nella tana del lupo ma c’è troppo in gioco. Hai capito che forse Giselle è solo un capo espiatorio, che sotto c’è ben altro.

Ci era arrivata alla fine! Quanta fatica aveva fatto a negare il vero pericolo che le fiatava addosso? Altro che terre, altro che convento! La cella, l’inganno, il supplizio, il fuoco!

Respiri i profumi dei boschi, del castello, ne ascolti i vocii, una miriade di sapori e rumori ti circondano con una visuale del mondo a 360°, regalo dell’autrice.

Non sei mai stata così sicura. Affronti tutto con caparbietà. Sai che ormai stai percorrendo una strada senza uscita.

Si era dannata e le era piaciuto così tanto che lo avrebbe rifatto di nuovo

Immagina di avere accanto a te qualcuno che può decidere della tua vita o della tua morte. Come ti comporteresti? La vita dà e toglie e tu, Elisa, lo sai bene e stavolta non sei disposta a cedere nulla. Hai sempre saputo di essere circondata da gente malevola e ora sei pronta a combattere: hai un motivo in più per farlo, oltre tua figlia.

Immagina di sentirti donna in un mondo in cui è peccato esserlo.
La storia si tinge di sensualità e tu e l’inquisitore fate fatica ad uscirne. Ma in fin dei conti perché dovreste? In un mondo diviso tra devoti e dannati si può essere entrambi e in questo Giulia Abbate non lascia nulla al caso.

Sperava solo che quella parte di lei che sembrava tanto importare, che tanto piaceva a certi maschi e che tanto le era costata le rendesse un qualche guadagno.

Pagina dopo pagina le parole scorrono corpose e la tua vita assume varie sfaccettature e tonalità. Mutano caratteri e persone rivelano la loro vera natura. L’avidità che ha causato tutto ti ha resa più consapevole e ti ha dato più forza. Non tutto il male viene per nuocere.

 

Copertina flessibile

Editore: Leggereditore (20 marzo 2019)

Collana: Narrativa

Lingua: Italiano

ISBN-10: 8865089938

ISBN-13: 978-8865089934

Link d’acquisto cartaceo: La cospirazione dell’inquisitore

Link d’acquisto e-book: La cospirazione dell’inquisitore

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente Antichi Ricettari Successivo Simbolismo, esoterismo e mistero: Quinta de Regaleria