La settima piaga – James Rollins

Trama

Egitto, 1324 a.C. Il nemico è vicino. Arriva dalle stesse terre da cui il suo popolo era scappato per sfuggire alla sete di vendetta del faraone. Ora la sacerdotessa ha una sola preoccupazione: assicurarsi che nessuno scopra il dono che la sua gente aveva ricevuto da Dio, una benedizione nascosta nel cuore di una maledizione…
Londra, 1895. Un amuleto che, secondo la leggenda, contiene le acque del Nilo tramutate in sangue dalla furia del Signore: gli indigeni non hanno mai osato toccarlo, convinti che quell’oggetto fosse portatore di sventura, ma gli scienziati della Royal Society non temono simili superstizioni e lo aprono. Nel giro di pochi giorni muoiono tutti fra atroci sofferenze…
Il Cairo, oggi. Nel deserto del Sudan viene rinvenuto il corpo di Harold McCabe, archeologo scomparso due anni prima. Durante l’autopsia, i medici si accorgono che l’uomo è stato mummificato mentre era ancora in vita e che il suo cervello emette uno strano bagliore rosato. Dopo poche ore, il personale entrato in contatto col cadavere di McCabe cade vittima di una misteriosa malattia e, per contenere il contagio, le autorità chiedono aiuto alla Sigma Force. Painter Crowe e Grayson Pierce si recano immediatamente sul posto, senza sapere che è iniziata la caccia a un segreto antico e pericoloso che potrebbe decimare la popolazione mondiale. Dall’Egitto al Circolo Polare Artico, dall’Inghilterra al Ruanda, Painter e i suoi uomini saranno coinvolti in una corsa contro il tempo per fermare una catastrofe di proporzioni bibliche…

Recensione a cura di Sara Valentino

James Rollins, scrittore Statunitense che scrive sotto pseudonimo ,ha altre grandi passioni oltre alla scrittura: speleologia e immersioni subacquee; ha scritto numerosi romanzi ma, senza dubbio, la serie dedicata alle avventure della Sigma Force è quella che ha sortito maggiore successo.

La Sigma Force è una società segreta  del dipartimento della difesa Usa che opera sotto le direttive DARPA, lo scopo dei suoi operatori, scientificamente specializzati, e’ quello di difendere il mondo dalle minacce tecnologiche.

I personaggi principali sono sempre i medesimi , leggendo i  romanzi è possibile seguire le loro storie e vicende private: Painter Crowe il capo, Gray Pierce competente in fisica e biologia, Kowalski agente operativo, Seichan assassina professionista.

E dopo questa breve introduzione passiamo all’ultimo romanzo, uscito lo scorso mese di ottobre 2017, in Italia: “La settima Piaga” e ci spingiamo in Egitto (la terra dei faraoni,la terra della magia e dei misteri).

“Il signore disse a Mosè: Comanda ad Aronne : prendi  il tuo bastone e stendi la mano sulle acque degli Egiziani, sui loro fiumi , canali, stagni e su tutte le loro raccolte di acqua; diventino sangue..”

Anno 1324 a.c. Deserto Nubiano, Sabah, principessa di una tribù depositaria di una antica conoscenza,  si immola mummificando il proprio corpo da viva e si fa sigillare agli occhi del mondo per sempre , recando con sè un contenitore contenente l’acqua rossa del Nahal (Nilo).

“Non permetterò che le mazze e le picozze dei cacciatori di reliquie disturbino il suo sonno”

La mummificazione da vivi, in realtà, è una pratica che viene utilizzata ancora oggi soprattutto dai monaci dell’ estremo oriente che si nutrono per mesi di particolari noci, bacche, cortecce e te’ di resine.

La narrazione a questo punto fa uno scatto temporale decisamente importante e Rollins ,come con una macchina del tempo, ci trasporta nell’anno 1895 ed incontriamo personaggi veramente esistiti come Nicola Tesla, Mark Twain , Sir Stanley, Livingstone.. ma cosa puo’ accomunare queste menti eccelse che sono ricercatori, autori, esploratori di quel tempo?

Dovete sapere cha la ricerca della fonte del Nilo è stata sentita un pò come la corsa al Santo Graal.

Qui storia ed invenzione si fondono magistralmente dando vita al ritrovamento di un antico manufatto, contenente acqua rossa del Nilo, che provochera’ diverse morti tra le guardie inglesi

“Quel vecchio adagio – Chi non conosce la Storia , è condannato a ripeterla – resta troppo spesso inascoltato”

Ma se poi di questa piaga antica di 200 anni , non si è più avuta notizia… in qualche modo una cura , un antidoto sara’ stato trovato.

Riprendendo il nostro viaggio nel tempo torniamo a calcare la terra nei giorni nostri e ci troviamo di fronte ad una spedizione scomparsa nel nulla, ad un archeologo che pare sia stato mummificato e che in sede di autopsia sarà il mezzo attraverso cui la settima piaga scoppierà facendosi  strada  tra il Cairo e l’Inghilterra scatenando il panico tra la popolazione, rischiando di divenire una pandemia..

“E’ una guerra tra il ghiaccio e il fuoco , una battaglia vecchia come il mondo”

Se poi ci aggiungiamo un uomo ricco e spietato, con un’intelligenza degna del buon vecchio Tesla che rischierà, nonostante tutte le sue buone intenzioni, di scatenare sul serio una distruzione di massa dell’intero pianeta terra, ecco che avrete tutti gli elementi necessari che, di un semplice romanzo, fanno un viaggio per il mondo, nei luoghi piu’ sconosciuti ed inospitali, e vi ritroverete a pensare con Gray ed i suoi compagni di avventura a come risolvere questo intricatissimo rompicapo.

Lo stile di Rollins, per me che adoro passare dalla scienza alla storia, è uno stile fresco, marcato ed inconfondibile , mai noioso, dove avventura, azione, conoscenze si fondono alla perfezione lasciando che un semplice romanzo di evasione sia occasione per conoscere ed approfondire i più disparati, e quanto mai attuali, argomenti.

“La vita trova sempre il modo”

Avete mai pensato a Mosè, alle dieci piaghe, a quanta verità storica si nasconde dietro al racconto dell’Esodo?  Agli anni in cui è da sempre stato collocato, se realmente è stato calcolato con precisone e se ci sono state spedizioni o ricerche in merito ? Questo romanzo vuole rispondere a queste domande attraverso alcune ipotesi che sono state ventilate negli anni: ad esempio l’eruzione di Santorini, risalente a 3500 anni or sono, può aver scatenato cambiamenti climatici importanti tali da aver dato vita ad una serie di eventi che potrebbero essere proprio le dieci piaghe.

Questo pensiero ci porta alla nostra realtà attuale,  dal momento che il riscaldamento globale in atto sta dando vita allo scioglimento dei ghiacci e ad eventi atmosferici estremi, chissà che le dieci piaghe possano trovare una via per ripetersi anche oggi.

“Ma nulla resta sepolto in eterno, e nessun segreto resta tale per sempre”

Molte riflessioni mi sono state in qualche modo favorite dalla lettura di questo romanzo, che non mi resta che consigliare caldamente agli amanti del genere.

Ora vi vorrei lasciare un’ultima riflessione sugli elefanti, animali quieti e tranquilli ma con una grande storia alle spalle; ci siamo mai soffermati a pensare a quanta intelligenza possiedono, alla loro gestione dei branchi, a come venerano i loro morti, a come soffrono per la dipartita di un loro caro? Mi inchino dinanzi a questa specie, c’è molto da imparare.

Formato: Formato Kindle

Dimensioni file: 4525 KB

Lunghezza stampa: 443

Editore: Casa Editrice Nord (19 ottobre 2017)

Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Lingua: Italiano

ASIN: B071ZGPWMQ

Link d’acquisto: La settima piaga

Facebook Comments

Precedente L'oro del Lago Maggiore - Marco Martignoni Successivo L’amante del doge – Carla Maria Russo