Età Vittoriana – Le scoperte industriali

L’eta’ Vittoriana e’ stata un’epoca di grandi cambiamenti legati soprattutto all’industrializzazione, ecco una carrellata dei piu’ importanti:

1819 Scozia – Thomas Hancock e Charles Macintosh inventano il materiale impermeabile.1821 Londra – Il motore elettrico viene inventato dallo scienziato britannico Michael Faraday. Sebbene addestrato in chimica s’interessò all’ elettricità ed eseguì la scoperta di Oersted che il flusso dell’elettricità attraverso un filo produce un campo magnetica attorno al filo.

1823 Bretagna – William Ellis inventa il gioco del Rugby

1823 Manchester – Charles Macintosh inventa l’impermeabile che sarà conosciuto come un “Mac”

1825 La prima ferrovia del mondo progettata per locomotive a vapore inizia le sue operazioni in Inghilterra. La sua costruzione inizia nel 1821, e inizialmente il design fu di George Stephenson.

1827 John Dalton d’Inghilterra sviluppa la prima teoria atomica, pubblicata nel suo New System of Chemical Philosophy.

1833 Charles Babbage inventa il motore analitico in Inghilterra. E’ il primo “calcolatore” programmabile al mondo.

Una grande impresa ingegneristica dell’età vittoriana fu il sistema fognario di Londra, che fu progettato da Joseph Bazalgette nel 1858. Egli propose di costruire una rete fognaria di 132 km associate a 1600 km di scarichi stradali. Si dovettero affrontare molti problemi ma le fognature furono completate. Dopo ciò, Bazalgette progettò il Lungotamigi (Thames Embankment) che ospitava scarichi fognari, condutture idriche e la Metropolitana di Londra.

Durante lo stesso periodo venne ampliato e migliorato l’acquedotto di Londra, e negli anni ottanta del XIX secolo vennero introdotte una rete di gas naturale per l’illuminazione stradale e una rete di gas per riscaldamento.

Durante l’età vittoriana, la scienza divenne la disciplina che è oggi. Oltre all’aumento della professionalità delle scienza universitarie, molti gentiluomini vittoriani dedicarono il loro tempo allo studio della storia naturale. Tale disciplina venne enormemente rinforzata da Charles Darwin e dalla sua teoria dell’evoluzione, pubblicata per la prima volta nel suo saggio L’origine delle specie nel 1859.

La fotografia fu sviluppata nel 1837 da Louis Daguerre in Francia e da William Fox Talbot nel Regno Unito. Intorno al 1900 erano già disponibili macchine fotografiche portatili.

Benché inizialmente sviluppato nei primi anni del XIX secolo, fu solo durante l’età vittoriana che il gas illuminante si diffuse nell’industria, nelle abitazioni, negli edifici pubblici e nelle strade. L’invenzione della reticella incandescente negli anni novanta del XIX secolo migliorò notevolmente l’emissione luminosa assicurando la sua sopravvivenza fino agli anni sessanta del XX secolo. Centinaia di gasometri furono costruiti in città e paesi di tutta la Nazione. Nel 1882 furono introdotte le lampadine elettriche nelle strade di Londra, benché ci sarebbero voluti ancora molti anni prima che si diffondessero ovunque.

1836 Isaac Pitman sviluppa il linguaggio scritto della stenografia a Bath.

1874 Il gioco del Tennis viene inventato in Inghilterra da Major Wingfield sebbene venne considerato un “gioco per signore”.

1884 Il mitra è inventato da Maxim a Londra.

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente Eta' Vittoriana - La letteratura Successivo Il diario lombroso e il killer dei musei di Enzo Orlando