Leonardo da Vinci: i film e la serie TV

Il 2019 non vedrà solo mostre o convegni su Leonardo da Vinci; la ricorrenza dei 500 anni dalla morte del genio italiano rappresenta un’occasione troppo importante perché possa sfuggire alle produzioni cinematografiche e televisive.

Arriva nei cinema italiani Leonardo Cinquecento, un docufilm dedicato al genio universale del Rinascimento e ai risvolti contemporanei delle intuizioni contenute nei famosi Codici Leonardeschi. Il film sarà distribuito al cinema solo il 18, 19 e 20 febbraio.
Con immagini in 8K, il documentario è il racconto di un viaggio alla scoperta del pensiero e dell’eredità scientifica di Leonardo da Vinci: come le sue scoperte e intuizioni siano ancora oggi presenti e quanto mai attuali.
Leonardo Cinquecento ricostruisce come l’ingegno e le osservazioni di Leonardo da Vinci hanno attraversato i secoli fino a trovare applicazione nella società contemporanea.
Guardate il trailer…

Che ne pensate?

Se i docufilm vi piacciono poco, o se non fate a tempo per quelle date, niente paura, arriva Io, Leonardo, in uscita il 4 aprile 2019. Il film d’arte dedicato al genio toscano sarà interpretato da Luca Argentero.
Niente scenografie di cartone, nessuna finzione. In Io, Leonardo (titolo scelto rispetto all’originario Essere Leonardo da Vinci ) film che l’attore e regista Massimiliano Finazzer Flory ha dedicato al grande genio universale, tutto sarà rigorosamente autentico. Dalla lingua rinascimentale parlata dal protagonista (cui dà corpo lo stesso Finazzer Flory) ai set: la casa natale, a Vinci; il castello di Clos- Lucé ad Amboise; la tenuta (vigna) di Milano con la quale Ludovico omaggiò Leonardo.
Il film porterà lo spettatore alla scoperta dell’uomo, il pittore, lo scienziato e l’inventore, attraverso un viaggio unico, coinvolgente e affascinante nella mente di Leonardo da Vinci, una delle figure più geniali che la storia dell’umanità abbia mai conosciuto, noto a chiunque per aver dipinto “il quadro più famoso al mondo”, la Gioconda. E lo farà con uno sguardo molto lontano dagli stereotipi con cui Leonardo viene solitamente descritto.
Noi di TSD siamo andati a sbirciare sul set e vi abbiamo portato qualche scatto… che vi sembra?

Ma c’è anche un altro bello del cinema che presterà il volto a Leonardo da Vinci. È, infatti, recente la notizia che John Logan, autore di Genius e Skyfall, ha firmato per la realizzazione di una sceneggiatura incentrata sul libro Leonardo da Vinci di Walter Isaacson.
Isaacson ha raccolto informazioni sull’ingegnere, pittore e scienziato italiano personalmente, utilizzando i diari e i taccuini di appunti dell’uomo d’ingegno e scandagliando tra le sue ricerche più peculiari e meno note.
Sarà Leonardo Di Caprio a interpretare Leonardo Da Vinci, (e sarà anche uno dei produttori del lungometraggio.)
Di Caprio è particolarmente legato al progetto per motivi personali: la madre ha infatti scelto per lui il nome Leonardo mentre guardava dei dipinti dell’artista alla Galleria degli Uffizi di Firenze. Lei era incinta del piccolo DiCaprio e, leggenda narra, mentre osservava un disegno dell’artista sentì un piccolo calcio nella pancia: insomma, quando il genio di Da Vinci buca la tela e va oltre il

Per le serie TV, invece, scende in campo la Rai, che ha già in cantiere Leonardo, una serie in otto parti realizzata in collaborazione France Televisions. Il Leonardo da Vinci di Rai e Lux Vide sarà un genio gay, vegetariano e anticonvenzionale, fuori dagli schemi dell’epoca.
Leonardo “era un vero outsider per l’epoca. Figlio illegittimo, gay, vegetariano e mancino”, una descrizione che rimanda alla biografia di Leonardo scritta da Walter Isaacson.
La storia di Leonardo sarà raccontata attraverso Caterina, una ragazza che era una delle modelle del genio del Rinascimento e che porterà la spettatore a scoprire i segreti, l’anima di Leonardo.
Ciascuno degli otto episodi sarà raccontato attraverso uno dei capolavori di Leonardo ma “l’aspetto personale e le avventure della sua vita prevarranno sul puro elemento artistico”. Le opere di Leonardo saranno quindi funzionali allo sviluppo del racconto della vita e della personalità del grande maestro del Rinascimento.
Ognuna delle otto puntate che vedono coinvolti più paesi europei, sarà dedicata a un’opera dell’artista e scienziato certamente geniale ma anche molto tormentato. Caratteristica che ha colpito Andreatta che ha annunciato la serie tv per Rai fiction: «Leonardo era un uomo geniale ma molto complesso, era figlio illegittimo e mancino – che per l’epoca rappresentava una nota “sinistra” -.
Si entrerà in quell’anima contorta attraverso Caterina, una sua modella che svelerà il vero carattere del maestro della Gioconda. Con sguardo di donna si capirà meglio quanto ha inciso nel percorso artistico e umano il suo essere diverso dagli altri».

Che dire?non ci resta che aspettare l’uscita dei film nelle sale e la messa in onda in TV! intanto facciamo scorta di pop-corn e patatine, perché ne vedremo delle belle!

 

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente Le interviste di TSD - Franco Forte Successivo Il papiro di Artemidoro - Luciano Canfora

Rispondi