Novità in libreria! Lisa Laffi, Matteo Palli e Andrea Oliverio!

Buongiorno amici lettori amanti della storia! Oggi vi vogliamo proporre tre nuove uscite, già disponibili in libreria e in tutti gli store online! Siamo particolarmente felici di annunciare questi libri scritti da autori amici di TSD! In bocca al lupo a tutti!

L’ultimo segreto di Botticelli

Lisa Laffi
Edizioni Tre60

Dopo “Il serpente e la rosa”, edito da I doni delle muse, Lisa Laffi torna in libreria dal 30 Maggio con il suo nuovo lavoro “L’ultimo segreto di Botticelli”, per Tre60.

 

Un dipinto immortale
Un celebre condottiero
Un amore che non conosce ostacoli

  1. Botticelli sta terminando la Primavera, un dipinto che sarà celebrato come una vetta assoluta dell’arte. Ma anche un enigma, forse impossibile da sciogliere. È una metafora dell’amore platonico? O il suggello di un patto segreto, sottoscritto da Caterina Sforza, che mira a unire Milano, Roma e Firenze sotto un’unica bandiera, per liberare l’Italia?
  2. La giovane Luce, esperta di erbe e ricette curative, viene trascinata al cospetto della marchesa Bianca Riario Sforza, la potente figlia di Caterina. La ragazza è convinta che Bianca la voglia denunciare all’Inquisizione per la sua attività di guaritrice, ma la marchesa, appassionata alchimista, la prende sotto la sua protezione.
    L’abilità di Luce è tale che, quando il fratello di Bianca, Giovanni dalle Bande Nere, viene ferito in battaglia, la marchesa chiede proprio a lei di curarlo. Ma Bianca non può prevedere la passione che nasce tra la giovane donna e il celebre condottiero. Un sentimento che rischia di stravolgere i suoi veri piani, infinitamente più diabolici di quelli che Luce ha immaginato.
    Bianca fa allora in modo che il fratello parta per la battaglia decisiva, e manda Luce a Mantova, con la scusa di proteggerla. Sarà lì che Luce apprenderà il reale significato della Primavera. E dovrà comunicarlo a Giovanni, prima che sia troppo tardi…

Ilio 1184 A.C. – La fine del mondo

Matteo Palli
Silele Edizioni

Isola di Salamina. Due bambini giocano su una spiaggia assolata. Ridono, Aiace e Teucro, ignari del futuro che il padre, re Telamone, ha in serbo per loro. Presto saranno separati per essere addestrati, finché il Fato, molto tempo dopo, non deciderà di riunirli per la più grande e la più crudele delle imprese. Nella piana di Troia si compirà il destino dei due fratelli, insieme a quello dei personaggi resi immortali dai versi di Omero. Tutti loro saranno protagonisti di una guerra sanguinosa, atroce, che vedrà assenti gli dei, evocati solo nelle disperate grida degli uomini agonizzanti. Nessuna principessa è stata rapita, nessun tallone da colpire, nessun cavallo di legno. Soltanto uomini in un conflitto che sembrerà non aver mai fine. Crudeli e valorosi, risoluti e spietati, alcuni combatteranno per la conquista o per la gloria immortale, altri per difendere la propria casa, i più, semplicemente, per restare vivi. Nei lunghi anni  l’ardore giovanile e la voglia di competere verranno meno, vinti dalla paura e dalla disperazione, e l’amicizia e il coraggio diventeranno gli unici valori per i quali valga la pena aggrapparsi alla vita e sfuggire la morte. Quando questa calerà il suo velo per molti sarà accolta come unica via di fuga, come salvezza della propria anima. Molti degli uomini che per anni combatteranno sulla piana di fronte alla città, non vedranno la fine della guerra. Qualcuno dei sopravvissuti si sentirà un vincitore. Nessuno un uomo migliore… Un inascoltato urlo di pace lanciato da un mondo incapace di vivere in pace. Il mito trasformato in storia; la prima grande guerra contro l’Oriente.

L’inviato di Cesare

Andrea Oliverio
Aporema Edizioni

Roma contro Roma, Cesare contro Pompeo: mezzo secolo prima della nascita di Cristo, nella guerra civile che lacera la Repubblica, a nessuno è consentito di rimanere neutrale. Lucio Servilio Verre ha deciso da che parte stare e seguirà il proprio generale, uscito vittorioso dalla campagna di Gallia, nella sua lotta contro lo strapotere del Senato e dell’aristocrazia capitolina. Non tutti però hanno compiuto la stessa scelta: dall’altra parte della barricata il valoroso centurione troverà, oltre a individui senza scrupoli, vecchi compagni d’armi, decisi a sbarrargli il passo. Prima che sui campi di battaglia, la contesa si consuma all’ombra dei sette colli, ma anche in Africa, tra i vicoli angusti e pericolosi di Leptis Magna. Un messaggio da consegnare, un piccolo tesoro da custodire: per portare a termine la sua missione, Verre dovrà districarsi tra funzionari corrotti, miserabili spie, sicari sanguinari e donne misteriose.

 

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente Il cavaliere del Grifone - Alessandro Spalletta Successivo "I dubbi di Salaì" - Monaldi & Sorti