Origin – Dan Brown

Trama

Chiunque tu sia.In qualunque cosa tu creda.Tutto sta per cambiare.

Robert Langdon, professore di simbologia e iconologia religiosa a Harvard, è stato invitato all’avveniristico museo Guggenheim di Bilbao per assistere a un evento unico: la rivelazione che cambierà per sempre la storia dell’umanità e rimetterà in discussione dogmi e principi dati ormai come acquisiti, aprendo la via a un futuro tanto imminente quanto inimmaginabile. Protagonista della serata è Edmond Kirsch, quarantenne miliardario e futurologo, famoso in tutto il mondo per le sbalorditive invenzioni high-tech, le audaci previsioni e l’ateismo corrosivo. Kirsch, che è stato uno dei primi studenti di Langdon e ha con lui un’amicizia ormai ventennale, sta per svelare una stupefacente scoperta che risponderà alle due fondamentali domande: da dove veniamo? E, soprattutto, dove andiamo?

Mentre Langdon e centinaia di altri ospiti sono ipnotizzati dall’eclatante e spregiudicata presentazione del futurologo, all’improvviso la serata sfocia nel caos. La preziosa scoperta di Kirsch, prima ancora di essere rivelata, rischia di andare perduta per sempre. Scosso e incalzato da una minaccia incombente, Langdon è costretto a un disperato tentativo di fuga da Bilbao con Ambra Vidal, l’affascinante direttrice del museo che ha collaborato con Kirsch alla preparazione del provocatorio evento. In gioco non ci sono solo le loro vite, ma anche l’inestimabile patrimonio di conoscenza a cui il futurologo ha dedicato tutte le sue energie, ora sull’orlo di un oblio irreversibile.

In una corsa mozzafiato contro il tempo, i due protagonisti decifrano gli indizi che li porteranno faccia a faccia con la scioccante scoperta di Kirsch… e con la sconvolgente verità che da sempre ci sfugge.

Dan Brown ha ambientato la nuova, emozionante avventura del suo personaggio di maggior successo, Robert Langdon, nelle suggestive cornici di Bilbao, Barcellona e Madrid, fra capolavori dell’arte, edifici storici, testi classici e simboli enigmatici. Brillante riflessione sull’eterno conflitto tra scienza e fede e sulle sfide che le nuove tecnologie e l’intelligenza artificiale ci pongono quotidianamente, Origin è un romanzo ricco di spunti colti e di invenzioni narrative, in cui passato e futuro si incontrano in una contemporaneità sorprendente.

Recensione a cura di Maria Rita Truglio

Stesso modus operandi,stesso marchio di fabbrica targato Dan Brown. A distanza di 4 anni dall’ultimo lavoro (Inferno), l’autore continua con la saga di Robert Langdon, l’ormai famoso professore di simbologia dell’Università di Harvard. In questo romanzo vola in Spagna, al Guggenheim Museum di Bilbao, per assistere alla conferenza organizzata dal suo ex allievo, Edmond Kirsch.

“Langdon si tirò su di scatto sui gomiti mentre la folla applaudiva entusiasta, e le stelle sopra di loro si dissolvevano in un’immagine grandangolare di un grande auditorium pieno di gente”

Genio dell’informatica, Kirsch, vuole annunciare al mondo un’importante scoperta che,a suo dire, rivoluzionerebbe tutto il pensiero comune sulla vita e la creazione in ambito religioso.

Da dove veniamo? Dove andiamo?

‘Kirsch si guardò attorno nell’antico archivio di testi sacri. “Non si limiterà a scuotere le vostre fondamenta. Le farà crollare.”

L’evento però viene sabotato e ricominciano i guai per Langdon. In coppia con Ambra Vidal, direttrice del museo, cercherà di rendere pubblica la scoperta di Kirsch. Ma non saranno soli in questa avventura. Ad accompagnarli sarà Winston, intelligenza artificiale creata proprio da Edmond. Con una lettura scorrevole e personaggi ben rappresentati, l’autore ci porta nelle meraviglie della Spagna, descrivendo con minuzia di particolari luoghi ed opere. Impossibile non vederli leggendo.

‘Il ponte Delle Salve di Bilbao attraversa il fiume Nervion così vicino al museo Guggenheim che spesso le due strutture paiono fuse assieme. Immediatamente riconoscibile dal particolare supporto centrale unico- un altissimo gigantesco pilone a forma di H pitturato di rosso-, il ponte deriva il nome dalla Salve Regina che secondo la tradizione popolare, i marinai che tornavano risalendo il fiume recitavano come ringraziamento per essere arrivati sani e salvi’

E come sempre le donne sono più che comparse. Ambra Vidal ad esempio, non è solo una donna avvenente ma risulta essere molto intelligente e sveglia.

Lega subito con Robert e sarà decisiva per il fine della missione. Il nostro professore invece non ha perso la sua innata ironia ma risulta essere un po’ stanco. Sarà forse il caso di farlo vivere serenamente?

Altra cosa che amo di autori come Brown è il porre il lettore di fronte a domande e riflessioni che inevitabilmente ti portano a cercare delle risposte. Sul serio una scoperta del genere metterebbe a repentaglio anni di credo? O ancora: garantirebbe solo giovamento all’uomo o lo indurrebbe, col tempo, a diventare una specie di automa incapace di far nulla? Voi cosa ne pensate?

 

Copertina rigida: 560 pagine

Editore: Mondadori (3 ottobre 2017)

Collana: Omnibus

Lingua: Italiano

ISBN-10: 8804681969

ISBN-13: 978-8804681960

Link d’acquisto: Origin

 

 

 


Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente RICCARDO CUOR DI LEONE - Giovanni Senzaterra Successivo Teresa Filangieri. Una duchessa contro un mondo di uomini - Carla Marcone