Scripta Manent: Fabio Pelliccione

Nato a Sarteano in provincia di Siena nel 1976.
Ho conseguito una laurea in Tourism Management a York in Inghilterra nel 2002 e un MBA in International Management negli USA nel 2005.
Ho lavorato e vissuto molti anni all’estero e nel 2017 sono tornato in Italia.
Vivo a Firenze con la mia famiglia.
La mia passione per la lettura e la storia mi hanno spinto a scrivere un romanzo.
Gli uomini dietro lo Scisma pubblicato a Luglio 2019 in self-publishing è il mio romanzo d’esordio.

Usando solo 5 aggettivi descrivi che scrittore sei

Curioso, appassionato, attento, descrittivo, avventuroso.

Una motivazione che convinca il lettore a leggere il tuo libro

Il libro trasporta il lettore nel 1378 al tempo del conclave che elesse papa Urbano VI, un importante momento storico per la Chiesa accuratamente rappresentato in tutte le sue ambientazioni. Una narrazione quasi interamente basata su fatti reali e con solamente pochi personaggi di fantasia. La scrittura, seppur ricercata, è semplice e la narrazione immediata e di facile lettura.
Il racconto include anche riferimenti a personaggi storici rimasti appositamente anonimi nel libro con lo scopo di incuriosire il lettore ed invitarlo a scoprirne l’identità.
Se siete appassionati di tutto quello che ruota intorno alla storia della Chiesa nel medioevo e ai suoi intrighi di palazzo, la lettura de “gli uomini dietro lo Scisma” farà di certo al caso vostro.

Dacci la tua citazione preferita del tuo libro

«Non ragguardate all’ignoranza, alla cecità, alla superbia dei figlioli corrotti, ignorate la loro prepotenza, abbiate a rammentarvi che questa è la promessa del Divino Maestro, allorché avvisò Pietro che il demonio avrebbe tentato ogni mezzo per corrompere, marcire, rubare pecore del Suo santo ovile che è la santa Chiesa. Fate dunque tutto quello che è in vostro potere acciocché non veniate ad agire secondo la volontà degli uomini, ma piuttosto secondo la volontà di Dio che altro non chiede, e per il quale motivo vi ha posto a sì tanto supremo vicariato.»

Cosa significa per te la Storia?

La storia siamo noi, il risultato di tutto quello che l’uomo ha fatto e sicuramente il miglior modo per capire chi siamo oggi. Tutto quello che è passato mi affascina, sapere come ha vissuto chi ci ha preceduto, ma soprattutto mi rapiscono gli intrighi di potere e il vagare tra realtà e mistero laddove l’evidenza storica e la scienza non ci permettono di comprendere a pieno i fatti.

Perché hai deciso di partecipare a Scripta Manent?

Sono al mio esordio come scrittore di romanzi storici e stavo cercando possibili canali per promuovere il mio libro quando ho avuto la fortuna di scoprire Scripta Manent. Quale migliore occasione per presentarsi ad un pubblico appassionato di storia ed interessato a questo tipo di narrativa? Di certo non potevo mancare!

Il libro di Fabio Pelliccione a Scripta Manent

Facebook Comments

Precedente Da contrari venti - Vincenzo Salfi Successivo Il giallo di Ponte Sisto - Max e Francesco Morini