Shepherd’s monument – L’enigma del crittogramma

Bentornati alla rubrica degli antichi misteri di TSD! Vi porteremo in viaggio per il mondo alla scoperta di luoghi misteriosi, leggende e fatti inspiegabili. Salpate con noi!

Oggi la nostra inviata ci porta in Inghilterra…

A cura di Sara Valentino

Oggi, per la rubrica del mistero, mi sono recata qui, in Inghilterra, nella tenuta di Shugborough Hall nello Staffordshire.

Non so se conoscete Michael Baigent, Richard Leigh e Henry Lincoln, gli autori del famoso saggio legato al Santo Graal?

Se avete dimestichezza con questo argomento, vasto, complesso, intricato e controverso, saprete che una delle chiavi legate ai misteri di Maria Maddalena potrebbe essere nascosta nel dipinto “I pastori di Arcadia” di Poussin. (Attenzione, rimanete con noi perchè potrebbe essere oggetto di una prossima ricerca)

Il dipinto, del 1630, rappresenta una scena in un bosco, sono presenti quattro figure umane una delle quali rappresenta una donna che, come la statua di Maria Maddalena nella chiesa di Rennes Le Chateau, solleva la sottana per scoprire la gamba destra.

C’è un particolare importante nel dipinto  che è rappresentato dalla tomba sepolcrale e dall’incisione presente: ET IN ARCADIA EGO.

Secondo la leggenda Poussin sarebbe stato un iniziato che avrebbe conosciuto i segreti del Priorato di Sion, che avrebbe poi celati nella sua opera.

I tre autori di cui sopra, pare siano stati i primi a rivelare che in Inghilterra esistesse una strana lapide, sulla quale era riprodotto in bassorilievo l’opera di Poussin e che la stessa presenti un’iscrizione piuttosto enigmatica e misteriosa.

Ora seguitemi all’interno della tenuta di Shugborough Hall: si tratta di una storica residenza in stile georgiano e neoclassico, acquistata da William Anson nel 1640. All’esterno troviamo diversi punti d’interesse: ad esempio la Chinese House o la Torre dei Venti, ma noi ci soffermiamo proprio dinanzi allo Shepherd’s Monuments e l’iscrizione di Shugborough.

Si tratta di un monumento funerario, probabilmente, risalente agli anni tra il 1748 e il 1763, sul quale è presente, sopra la lastra con l’iscrizione, la riproduzione proprio del quadro “Pastori in Arcadia”, differendo dall’originale in alcuni punti..

 

Al di sotto della lastra è invece riprodotta la misteriosa scritta: D.O.U.O.S.V.A.V.V.M.

Potrebbe essere un acronimo?

Oppure, più “semplicemente”, si tratterebbe di una frase in codice? In questo secondo caso potremmo chiamare in causa ancora loro: I Templari!

In realtà il mistero rimane tale!
Non è stato trovato alcun documento, nemmeno in qualche cassetto appartenuto ad Anson, che possa portare a far luce sull’enigma. Nemmeno Dickens e Darwin ci sono riusciti, pur avendoci provato.
Se fosse un acronimo la tesi sarebbe avvalorata dalla presenza dei puntini accanto a ogni lettera.

D. e M. alle estremità possono essere viste come una sigla: nell’antica Roma, sui monumenti funebri, queste lettere erano un’invocazione di ringraziamento alle divinità “Diis Manibus” .
Secondo alcune tesi potrebbero essere stati alcuni eredi dei Templari a volere questa iscrizione e decifrandola si troverebbe il nascondiglio del Santo Graal.
Addirittura potrebbe, “semplicemente”, essere uno scherzo voluto dai membri della famiglia Anson, o versetti amorosi o, ancora, versetti biblici.
Sempre se si trattasse di un acronimo, alcuni hanno pensato a un epitaffio funerario che George Anson avrebbe dedicato alla moglie.
Nel 2007 un esperto di rune norvegese, Trygve Berge, ha fatto una supposizione differente: tra la D e la M nell’ alfabeto ci sono ben 8 lettere, lo stesso numero di quelle del crittogramma, e le ha scritte sotto quelle originarie, ottenendo:


Facendo poi la somma delle lettere con l’utilizzo di un applicazione di un metodo crittografico classico ha ottenuto questo:

Che significato ha?
GH sono le iniziali della parola Gesù in norvegese: Ghesus
Sempre in norvegese: DAVAEG.JESUS “questi ero io, Gesù” ( forzato Indubbiamente)
Quindi chi è il pastore sepolto nella tomba? In questo caso si suppone che ci sia una connessione tra la famiglia Anson e quella di Sinclair.

Affascinante ed enigmatico, Shepherd’s monument, continua.. per il momento a rimanere un mistero!!!

 

 

 

 

 

 

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente Il volere dei padri – Natalia Lenzi Successivo Clone - Paolo Negro