Silenzio, parla Leonardo!

Proseguono gli appuntamenti di TSD per celebrare il grande genio italiano Leonardo da Vinci nei 500 anni dalla sua morte.
Questa volta abbiamo pensato di far parlare lui, farvi ascoltare, anzi leggere, i suoi pensieri attraverso le sue stesse parole. E ve li presentiamo così, nella sua stessa lingua, quel “volgare” con cui lui di sicuro si esprimeva e in cui erano quasi sicuramente scritti. E perché no, farvi giocare con lui, certi che Leonardo, da toscano qual era, di sicuro non se ne avrebbe avuto a male.
Il gioco è semplice: indicate nei commenti in fondo a questo stesso articolo qual è la citazione o l’aforisma che vi piace di più!
Sarà sufficiente indicare anche solo il numero che la contraddistingue. Tra tutti coloro che avranno commentato estrarremo un vincitore al quale andrà un bel libro TSD!
Siete pronti? Via!

1) Amor onni cosa vince
(da Codice Atlantico)

2) L’acqua che tocchi de’ fiumi è l’ultima di quella che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente

3) La talpa ha li occhi molto piccoli e sempre sta sotto terra, e tanto vive quanto essa sta occulta, e, come viene alla luce, subito more perché si fa nota. Così la bugia
(da Busia)

4) Raro cade chi ben cammina
(Da Codice Atlantico)

5) Meglio è la piccola certezza che la gran bugia

6) Reprendi l’amico tuo in segreto e lodalo in paleso
(Da Codice H)

7) Chi poco pensa molto erra
(Da: Codice H)

8) Chi non stima la vita, non la merita
(Da Codice I)

9) Questo per isperienza è provato, che chi non si fida mai sarà ingannato
(Da: Codice Atlantico)

10) La sapienza è figliola della sperienzia
(da: Codice Foster)

11) Chi disputa allegando l’autorità, non adopra lo ‘ngegno, ma più tosto la memoria
(da Codice Atlantico)

12) Sì come una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire
(da Codice Trivulziano)

13) E se tu sarai solo, tu sarai tutto tuo
(Da: Della vita del pittore nel suo studio, parte seconda)

14) Costanzia: non chi comincia, ma quel che persevera

15) Tristo è quel discepolo che non avanza il maestro

Dunque, Leonardo ha parlato e voi? È tempo di dire la vostra! Quale tra tutte quelle elencate è la citazione o l’aforisma che vi piace di più, che sentite più vostro?

Naturalmente questa è solo una piccola parte del mare magnum di citazioni e aforismi tratti dalle sue opere
Se avete voglia di leggerne altri aforismi, ecco un paio di libri; del resto, che articolo sarebbe se non vi dessimo qualche suggerimento libroso, in pieno stile TSD?

I diluvi e il tempo. Aforismi e frammenti filosofici

 

 

 

Se invece volte leggere gli aforismi nella loro lingua volgare,


Aforismi

Facebook Comments

Facebook Comments

Precedente Le figlie di Giulia - Massimo Battaglio Successivo Oculus Lunae - Giorgia Whistler